News

Mad Distortion

con Vermibus

cov It

 

Se potessi modificare alcuni aspetti della realtà, da dove cominceresti?

Se dovessi cambiare la realtà di qualcuno comincerei con la mia realtà, non è mia intenzione cambiare quella di nessuno.

Il primo volto che ha ispirato le tue distorsioni:

I dipinti neri e i Capricci di Goya mi hanno molto impressionato da ragazzino.

Ha qualcosa a che fare con la follia?

In un modo o nell’altro tutto ha a che fare con la follia, negarlo è aver timore di se stessi.

Le tue sensazioni sul rapporto tra a arte e Berlino dopo la scelta di Blu di cancellare le sue opere, e la chiusura di un posto come la Tacheles:

Berlino è una città viva, di conseguenza è in continua evoluzione e cambiamento. Una città che non cambia è una città morta.

L’arte deve sempre avere uno scopo, o basta solo essere bravi?

L’arte non deve necessariamente avere uno scopo, dipende da ogni artista e da ogni persona che vede l’opera.

tumblr_m4mz9un6ck1r5t6p7o1_1280

Quanta importanza assume la provocazione oggi, nell’attirare attenzione sul proprio messaggio?

La provocazione è un’arma a doppio taglio, ben utilizzata può essere molto potente ma se ne abusi ti si può ritorcere contro.

Tre regole per essere uno street artist conosciuto e apprezzato:

“Fallire, fallire ancora, fallire meglio”.

Credi esista un modo per restare attuali con la propria opera?

Essere coerente con quello che dici, senti e fai.

La colonna sonora più adatta alla tua arte:

Praticamente tutti i titoli delle opere che creo sono frammenti di canzoni che ascolto e che esprimono in un modo o nell’altro le mie opere. Se dovessi sceglierne una, sarebbe il Requiem, Dies Irae di Verdi.

Thanks

Questo slideshow richiede JavaScript.

Video
www.vermibus.com

2 Commenti su Mad Distortion

  1. io invece penso che l’arte abbia sempre uno scopo.. che è quello della comunicazione o dell’esternazione…
    che poi questo scopo possa non esser condiviso, compreso, ignorato e/o travisato è frutto della diversità dell’anima che ospita ogni nostro corpo..

  2. L’arte è compassione. E’ frutto di una sofferenza o di una gioia che vogliamo dividere con qualcuno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: