News

Sempre qualcosa

Con Ana Juan

cov 2

 

Pensi che l’altezza dei dipinti nei musei presti poca attenzione allo sguardo di un bambino?

Ovviamente sì! Non si presta alcuna attenzione alla vista di un bimbo. Sono appena tornata dal Messico, dove ho esposto in un paio di mostre, Frida e Biancaneve, in entrambe, le immagini erano ad “altezza bambino”. Per i visitatori adulti non è stato piacevole piegare la schiena, ma i bambini si sono divertiti al fatto che le immagini fossero alla stessa altezza dei loro occhi.

Restano solo i ricordi, nel tempo, a rendere un abbraccio ancora caldo?

Riusciresti a immaginare una vita senza memoria?
Viviamo e creiamo ricordi che ci aiuteranno a restare in vita.

L’amore fedele riguarda solo spogliarelliste e clienti puntuali?

No, non è così. Amore Fedele parla di una coppia che si è incontrata tutti i giorni alla stessa ora, nello stesso posto… Potrebbe riguardare un venditore e un cliente, oppure un autista di autobus e un passeggero…
Una storia d’amore non ha regole. L’amore è ciò che vogliamo essere.

Siamo rimasti un po’ male al rogo delle gemelle, in Circus. Forse avevamo un’idea sbagliata riguardo certi spettacoli?

I circhi non fanno paura, sono crudeli, crudeli per gli animali e per i propri artisti.
Danno un’idea di finta felicità e, per questo motivo, hanno un certo fascino decadente che onestamente amiamo tutti.

Lo scopo delle fiabe è solo quello di mettere in guardia da qualcosa, o anche di donare un certo fascino alle nostre preoccupazioni?

Molti anni fa, le fiabe cercavano di mettere in guardia la gente sui pericoli, e credo che il messaggio sia ancora quello.
Chi non ha paura dei mostri che vivono dietro le mura sicure di una casa?
Chi non ha paura del mostro che vive dentro di noi?

imagen-4

Qual è la differenza tra l’ingenuo e il sognatore?

L’ingenuo accetta la realtà e il sognatore riesce a cambiarla nei suoi sogni.

Le cose che ti fanno piangere:

Purtroppo, non ho il controllo delle mie lacrime. Posso piangere come un’idiota per questioni poco importanti e poi restare serena a un funerale.

Quale potrebbe essere l’ultimo desiderio di un illustratore?

Aver realizzato i propri sogni, i propri progetti, e di essere stato pagato.

“E vissero felici e contenti”: Esiste una vera e propria via per la felicità?

Non c’è un’unica via per la felicità.
Ognuno di noi ha un’idea diversa in proposito, per cui non resta che trovare la propria strada, nonostante quello che la società si aspetta da noi.

Il ricordo della tua infanzia a cui sei più affezionata:

Quando mio padre mi disse: “Andiamo fuori a cercare qualcosa”.
In tutto il mondo, sulla spiaggia o in campagna, abbiamo sempre trovato “qualcosa”, tesori preziosi come le lumache, attrezzi, pietre rare…
Da allora, non sono mai tornata a casa con le tasche vuote. Sempre, riesco a trovare “qualcosa” lungo la strada che ripaga la mia attenzione.

Thanks

Questo slideshow richiede JavaScript.

anajuan.net

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: