News

A look around (the world)

Cristina Altieri

 

Credo nell’eternità di alcune cose, e nella mutevolezza di altre.
Credo che “ciò che sai amare, rimane”.

Ho avuto tante vite, e ognuna di queste ha coinciso con un mutamento, conseguenza di lezioni imparate, disimparate e poi dimenticate.
Sono cresciuta cagionevole e felice, in uno spazio ristretto con luce. A mano a mano che scoprivo il mio piccolo mondo, ho sentito quest’ombra che mi rendeva sempre più sottile.

C’è un’oscurità in me, che si chiama Melancolia. Sento, di tanto in tanto, una folle inadeguatezza a vivere.
È uno streben continuo.

3

4

Puoi davvero rincorrere il vento?
Ho pensato a mille modi per risalire da questa caduta libera, profonda troppi giorni. Ma mille modi portano a uno sbando senza sollievo alcuno. L’agonia di un requiem senza pace, e continuo desiderio.
Ogni volta che torna a farmi visita, una parte di me muore. A seguire, il tempo del cordoglio.

Quando il mio cuore era giovane, ne rimaneva totalmente sopraffatto. Col tempo ho imparato — in quest’ordine — a conviverci, farla passare inosservata, a combatterla. Tale oscurità lotta incessantemente con una luce fortissima, che arriva da ciò che riesco a vedere e sentire.
È un pendolo che oscilla velocissimo,
tra il niente e il tutto.

Sara

E poi arriva lui, Amore,
e mi libera dal demone del buio.
E se questo non è amore, allora cos’altro vuoi che sia?
Il solo a rendermi così forte da avere il coraggio di essere felice.

Puoi incontrare Melancolia nei miei occhi, guardando molto in fondo,
e nell’ombra di tutte le mie foto.
Puoi incontrare Amore nei miei occhi, ma li chiuderò, per pudore,
e nella luce di tutte le mie foto.

CA33

Credo fortemente nella salvezza.
Sono ossessionata dall’ineluttabilità del tempo, e dalla dimenticanza.
La fotografia mi concede il privilegio di non perdere alcun ricordo,
senza esserne schiava.

Non so perché sia stata gravata di questo peso, ma continuo
— con ragionevole fatica —
a considerarlo un dono.

Self on the wire

Video
A look around (the world)
cargocollective.com