News

Messa a fuoco vol.2

Clem Cherie

Amo mettermi in gioco, provare cose nuove. Mi piace l’idea di spostarmi e viaggiare per conoscere nuovi fotografi, creare assieme a loro foto stupende.
Quasi tutti i set che ho fatto mi sono rimasti bene impressi, ma solo di recente mi è capitato di conoscere un fotografo che mi facesse proprio sbellicare dalle risate. Ci siamo sentiti e mi ha proposto di posare insieme a lui per uno scatto alquanto bizzarro: lui avrebbe indossato la minigonna e io sarei stata la fotografa. Si trattava di uno scatto singolo, ma ti assicuro che per farlo ci abbiamo impiegato quasi un pomeriggio intero, talmente ridevamo!

Altro set che probabilmente non scorderò mai, è stato uno dei miei primi. Forse il primissimo. Me lo ricordo bene perché ero un mix di emozioni contrastanti: felicità, agitazione e ammirazione.

tumblr_n0fq9ri4y51rjzmo6o1_1280

Quando raggiungo un fotografo con cui non ho mai scattato, mi affido molto alle mie sensazioni. Arrivo in studio, bevo la mia birretta, sigarettina, dopodiché si discute bene il tipo di foto che si vuole realizzare. E si comincia! È molto importante la prima impressione, come si pone l’altra persona. Se già dal primo istante capisco che ci tiene che io sia a mio agio e che mi diverta, allora di sicuro ne verrà fuori un bel set. Cerco sempre di scattare con persone che prediligono la professionalità, ma capisco che può capitare, soprattutto agli ometti, di cedere e lasciarsi andare più del necessario. Mi è capitato di provocare alcune reazioni, ma la cosa è andata scemando da sé. Io ho fatto finta di niente, il fotografo ha fatto finta di niente, e siamo tornati a casa tutti felici.

tumblr_mcx92oXRoT1rjzmo6o1_1280

Vivo molto d’istanti. Programmarmi le cose con troppo anticipo non fa per me. Mi prendo cura del mio corpo con qualche coccola, ogni tanto, e mi concedo intere ore in mezzo al verde con il mio cane, mi aiuta a distrarmi dalla vita frenetica di tutti i giorni. Chi ha avuto la sfortuna di conoscermi, sa che sono un pipistrello, in tutti i sensi! Oltre che ad essere una creatura notturna, vado a dormire verso il mattino, e riapro gli occhi nel tardo pomeriggio. Porto a spasso i miei cagnolini e, se non è un giorno di lavoro, mi concedo qualche sfumacchiata! Non ho mai avuto un bellissimo rapporto con i miei genitori, in particolare con mio padre, ma entrambi hanno imparato a convivere con una figlia che non ha particolari inibizioni a spogliarsi davanti ad altre persone. Ci siamo spesso scannati, ma senza di loro non vivrei, in fondo.

Mi terrorizza da morire l’idea della morte e di quel che c’è dopo. Forse è la mia paura più grande. Anche gli insetti non mi sono completamente indifferenti.

cover11

messa a fuoco vol.1
messa a fuoco vol.2
feelthenobodies.tumblr.com