News

Sleep Party People

con Brian Batz

from the bedroom

 

Dai bagliori di un’isola scandinava, il progetto elettro-fiabesco di Brian Batz.

Che tipo di party è il vostro?

È un genere che si adatta molto bene alla nostra idea di musica. Sì, è un party ideale per addormentarsi e crollare sul divano. È potente, ma piuttosto sognante: fa bene estraniarsi ogni tanto…

Perché i conigli?

Dopo aver registrato i primi due brani per l’album di debutto, ho deciso di cercare un’immagine che li rappresentasse, e il vocale degli Sleep Party People mi ricordava un coniglietto canterino. È strano, lo so, ma quando ho creato il suono della voce ho davvero pensato che suonasse come un coniglio che amava cantare canzoni. Ho cercato su google “coniglio”, “maschera” e qualcosa che desse i brividi come “creepy”, così ho trovato l’immagine che è stata usata come copertina del mio album di debutto. Ho deciso che se mai avessi suonato dal vivo con il progetto, avrei indossato la stessa maschera del ragazzo che è sulla copertina.

Niente a che vedere con i “Bunny Suicide” (anche in riferimento a quelli che considerano “deprimente” alcuni tipi di musica)?

No, non del tutto. Voglio che nessuno si suicidi. Nemmeno i conigli. Concentriamoci su pensieri felici.

È un suono di un giardino primaverile, o piuttosto di una giornata uggiosa di periferia?

Entrambe le cose. Credo che la mia musica si adatti a tutti i tipi di ambienti e stati d’animo. L’album di debutto suona come l’inverno in Danimarca, mentre il secondo più come l’estate. Quindi, se siete di buon umore, vi consiglio di mettere su l’ultimo.

Quanta Danimarca c’è nelle vostre atmosfere da sogno? “C’è del marcio” (cit. Shakespeare)?

È una forte ispirazione. Sono nato in una piccola isola chiamata Bornholm, che si trova a sud della Svezia, forse la parte più bella della Danimarca. La natura, e il fatto che è circondata da acqua, rende ogni sensazione molto speciale e unica. Sono sempre stato ispirato dalla natura, la vita delle periferie, la semplice esistenza e la tranquillità. Sai, la sensazione di avere tutto il tempo del mondo. È meraviglioso. Ora vivo a Copenaghen ed è tutto molto diverso rispetto a Bornholm, è un altro tipo di ispirazione. Sono circondato da amici che hanno molto talento e creatività, e sono grato a loro per questo. Ho anche il mio studio di registrazione qui. Passo la maggior parte del mio tempo mixando e producendo le mie cose, ma anche collaborando con altri artisti danesi. È davvero stimolante.

brian

Pensi che la rete sia una buona cosa oppure una trappola per l’ispirazione?

È sempre un bene, finché c’è di mezzo la volontà. Chiaramente è molto più importante ricordarsi di scrivere e lavorare su nuove cose. Se pensi che sia più divertente la rete, allora credo che dovresti riconsiderare il tuo investimento musicale e diventare piuttosto un manager o un’etichetta. Prima la musica e poi la rete.

Qualcuno sembra sempre più preso dai ritmi ipnotici, da ansie e paure. Qualcun altro appare un po’ perso in uno stato di innocenza e alienazione: chi è veramente “not human at all” ?

Credo che ognuno di noi almeno una volta nella vita abbia provato una sorta di vuoto emotivo. Hai presente quando in un rapporto il tuo partner è perdutamente innamorato di te ma tu non provi lo stesso, così inizi a pensare che ci sia qualcosa che non va in te? Ci si sente freddi e alienati. È una sensazione terribile e spaventosa. Ma credo sia solo un aspetto dell’essere umano. E rendersi conto di non sentire nulla, in fondo, è una buona cosa, se ​​provi a chiedere. È importante conoscere se stessi e capire che queste seghe mentali sul non sentirsi umani sono solo fasi che passeranno, dopo aver preso le decisioni giuste. Io ci sono passato.

Credi che alla fine sarà davvero la bellezza, come il principe Miškin “l’idiota” dice (cit. Dostoevskij), a salvare il mondo?

Beh, non lo so. Di solito non mi interrogo su cose del genere. Sento il dovere di continuare a concentrarmi sul momento presente, senza pensare alla fine del mondo. È troppo deprimente, amico.

Possiamo sperare di avere la vostra “camera da letto” presto, qui in Italia?

Speriamo di sì. Amo l’Italia e mi piacerebbe tanto suonare lì prima possibile. A presto!

Thanks

Sleep+Party+People+l_308f04331a814985b94f2ce85e15

Video